Non è roba da vip, coltivare l’orto è bello ma faticoso

Caro Granzotto, leggo sul nostro «Giornale» che, a cominciare da Michelle Obama, il Principe Carlo, Gwyneth Paltrow, il cantante Sting e il Cattivo Maestro Mario Capanna «I vip sono pazzi per gli ortaggi fai da te» che tradotto significa che hanno l’orto di casa. La signora Obama, l’orto di casa Bianca. Chiedo al nostro maestro: sarà davvero che la voce del Circolo del Tavernello e della sua filosofia ha varcato gli oceani ispirando i Vip di tutto il mondo? O l’orto di casa è solo e semplicemente una roba per very important persons?