«Non siamo così chiusi»

Giovanissima, Claudia Wang Ye è già responsabile di un’agenzia di viaggi, la Chang Cheng, ovvero la Grande muraglia. Negli ultimi anni sempre più italiani si rivolgono a lei per farsi organizzare viaggi in Cina. «Nella maggior parte dei casi sono viaggi d’affari - osserva - ma anche per imparare la nostra lingua». Non pensa che i suoi connazionali siano un po’ chiusi? «Se fosse così non saremmo ovunque nel mondo e poi non è giusto generalizzare» precisa prima di congedarsi con un sorriso e tornare a dedicarsi ai suoi clienti.