Non solo fannulloni, Brunetta dà le pagelle alla Lombardia che funziona Ecco gli enti meritevoli e il perché secondo il ministro: dal difensore civico del Comune e i prezzi calmierati del Pirellone ai pannelli fotovoltaici

Ebbene sì, intraprendenza, capacità, voglia di migliorare serpeggiano nella pubblica amministrazione. Altro che fannulloni, o meglio «non solo fannulloni». Questo il titolo dell’iniziativa voluta proprio da lui, il paladino della lotta ai «furbetti» della pubblica amministrazione, ministro all’Innovazione e pubblica amministrazione Renato Brunetta. Sul sito del dicastero, infatti (www.innovazionepa.it), si possono trovare 800 esempi virtuosi di amministrazioni comunali, provinciali e regionali che si sono impegnate nel migliorare le proprie performance. L’elenco è fitto di progetti premiati, che hanno ottenuto riconoscimenti pubblici o che sono segnalati da banche dati specializzate. A questi si sono aggiunti 400 casi «autosegnalati».
Ma le buone notizie non finiscono qui: la Lombardia, infatti, si classifica al secondo posto per numero di esempi positivi, dopo l’Emilia Romagna, e al terzo per la percentuale di distribuzione sul territorio. Ci sono tutti: il Comune di Milano informatizzato, la Regione, amica dei consumatori, la Provincia a fianco dei disabili.