non solo da LEGGERE

Si è svolto in Triennale un convegno organizzato dal Consolato ungherese per ricordare, a 50 anni di distanza, la rivolta ungherese. L'iniziativa comprende una mostra fotografica, che documenta gli eventi ed è organizzata con il patrocinio di Comune e Provincia, assieme alla Cisl e Uil di Milano, che nel dicembre del 1956 organizzarono un viaggio di solidarietà in Ungheria, per portare aiuti alla popolazione. Hanno partecipato al convegno, tra gli altri, il presidente della Provincia Filippo Penati, il console generale ungherese, Tamas Korsos, il segretario generale della Cisl milanese, Fulvio Giacomassi, e il segretario milanese della Uil, Walter Galbusera. Ha ricordato Penati: «A 50 anni dai tragici fatti dell'invasione d'Ungheria, che soffocò nel sangue una spinta verso la libertà sostenuta da un intero popolo, è importante che da Milano venga un segnale per non dimenticare ciò che è avvenuto e ricordare lo straordinario moto di solidarietà che ha animato il popolo milanese verso quello ungherese».