Non solo maglie pop Il casmhere italiano fa tappa a Montecarlo

Sono 200 i negozi che propongono il brand e nove le boutique nelle più belle città

Lucia Serlenga

«L'eleganza non è una qualità esteriore, bensì una manifestazione dell'anima che si rende visibile al mondo» sostiene lo scrittore Paolo Coelho. Tuttavia non sfugge a chi di eleganza sa, il modo di vestire di coloro che eleganti sono dentro e fuori. Quando si tratta di cashmere, la fibra pregiata che viene da lontano ed era conosciuta fin dai tempi dei romani, i veri intenditori si affidano ai grandi specialisti come Doriani che da sempre dialoga con consumatori esigenti. «Il nostro cliente ha gli armadi pieni di ogni bendiddio. Perciò si orienta verso quel sottile piacere che scatta quando si entra in possesso di qualcosa di speciale» spiega Gisberto Carlo Sassi, titolare del brand Doriani fondato nel 1972 a Milano. Dal suo quartier generale in via Sant'Andrea cui è annessa una raffinata boutique, Sassi parla di una latente seduzione, di quell'arte che il celebre marchio sinonimo di cashmere all'italiana esercita con successo da tanti anni. Dimostrazione eloquente: oggi le boutique di proprietà aperte nelle più belle città sono nove mentre nel mondo sono 200 i punti vendita che dove è possibile acquistare prodotti Doriani. Prossima tappa a primavera 2017, l'apertura di uno store a Montecarlo. Insomma, i fan del cashmere Doriani non si lasciano sfuggire il lusso discreto ma esclusivo dei pull ottenuti con nuove tinture dagli effetti old dyed. «Si tratta di cashmere sovratinti che donano al filato un aspetto quasi vissuto, brinato, mosso, come se due colori si fondessero in uno. Lo stesso procedimento lo abbiamo proposto anche su sciarpe e berretti», racconta Sassi parlando di magnifici pull a un filo ma anche a cinque/sei fili, sia in maglia rasata sia jacquard, punto pannocchia, nido d'ape, punto riso, con trecce e coste inglesi. La più bella espressione dello stile casual chic, bandiera sul più pregevole made in Italy. «Il cashmere è divenuto un prodotto pop ma il nostro lo produciamo in Italia con un'accuratezza straordinaria, quindi è fuori dall'ordinario» puntualizza Sassi parlando anche di giacche e blazer in maglia 100% cashmere, di over jacket con gilet interni staccabili, di giubbotti in maglia con interno in microfibra, di piumini extra light. Al top, colori innovativi anche in versione mouliné: il grigio ferro, il beige che sfuma nel marrone e tutti i toni naturali della fibra, alcune belle nuance di verdi, dal mirto allo smeraldo. Fra gli accessori, vincono per appeal, soavi sciarpe impalpabili in cashmere stampato e damascato con arabeschi o in fantasie particolari, spesso reversibili. Non mancano cappellini e guanti come accenti di uno stile personale e mai banale. «I gusti del pubblico maschile si evolvono, il mercato è molto volubile, noi dobbiamo essere in grado di prevenire le richieste dei consumatori italiani e internazionali» sottolinea Sassi che da stagioni ha completato la sua offerta con proposte donna e con una home collection - coperte, plaid e cuscini - sofisticata e preziosa al punto da rappresentare anche una valida piattaforma per regali che si fanno apprezzare e ricordare.