Non solo ticket antismog Il Comune punta su radiobus e car sharing

Nato Dreams, portale per favorire i mezzi di trasporto alternativi all’auto privata. Qualità dell’aria, la nuova legge del Pirellone piace

Favorire mezzi di trasporto alternativi all’auto privata per rendere più sostenibile la mobilità in città. È l’obiettivo di «Dreams», il portale realizzato dal Comune in collaborazione con Politecnico, Agenzia per la mobilità e l’ambiente, Zincar e Acinova. Il sito, già online con l’indirizzo www.milanodreams.it, permette la gestione integrata dei mezzi di trasporto e promuove sistemi come il «car pooling», il «car sharing» e i radiobus.
«Per il momento al portale possono accedere i mobility manager delle aziende che hanno aderito al progetto - spiega Edoardo Croci, assessore comunale a Mobilità, trasporti e ambiente -, ma nel giro di un anno sarà a disposizione di tutti». I responsabili della gestione della mobilità possono, attraverso Dreams, tracciare un profilo degli spostamenti di tutti i dipendenti e creare dei gruppi che viaggino insieme, utilizzando una sola auto. Una scelta obbligata in una città come Milano dove ogni auto trasporta in media 1,2 persone. Dreams contiene un database nel quale è possibile inserire i dati sui dipendenti e organizza soluzioni di trasporto adeguate alle richieste. Un software sceglie i potenziali compagni di viaggio. «I vantaggi del car pooling sono molti - dice Croci -. Abbatte i costi di trasporto, contribuisce a mantenere sotto controllo l’inquinamento, riduce il traffico e di conseguenza lo stress dei cittadini. Favorisce la socializzazione».
L’impatto su traffico e ambiente potrebbe essere notevole, visto che al piano hanno aderito 92 aziende, per un totale di circa 350mila potenziali fruitori. Il portale, col provvedimento antismog approvato ieri dal Consiglio regionale lombardo, rappresenta un passo importante verso una mobilità veramente sostenibile. Lo conferma l’assessore Croci, che alla legge sulla qualità dell’aria riserva un giudizio lusinghiero: «Sintetizzando in uno slogan, direi che la norma incoraggia la mobilità sostenibile e l’efficienza energetica». «È il primo tentativo di provvedimento organico che tiene conto dell’integrazione fra mobilità e sostenibilità», gli fa eco l’assessore regionale ai Trasporti, Raffaele Cattaneo. E ancora Tiziana Maiolo, assessore comunale alle Attività produttive: «È l’approccio giusto perché la norma aiuta coloro che hanno un veicolo più inquinante, che sono spesso quelli che hanno meno possibilità economiche, ad averne uno meno inquinante».
Fra gli obiettivi di Dreams c’è anche quello di incentivare l’uso del car sharing. Attraverso il portale è possibile prenotare il servizio e ottenere l’auto in prestito in tempi rapidi. Lo strumento facilita inoltre l’accesso ai radiobus. Un servizio destinato a crescere, visto che il Comune ha previsto il raddoppio dei mezzi e l'estensione ad alcuni comuni limitrofi. «Dall’inizio del prossimo anno - afferma Croci - i radiotaxi funzioneranno anche a Segrate e Basiglio, 24 ore su 24».