Non turisti, viaggiatori: tutti in cerca della propria America

L’Alaska e lo Yukon, per rivivere l’America raccontata da Jack London, seguendo le orme degli antichi pionieri. Oppure, lungo i percorsi dei mitici cercatori d’oro che, dai ghiacciai delle Montagne Rocciose canadesi, si spingevano ad esplorare il Klondike (reso immortale dall’avidità logorroica di Zio Paperone), nella speranza di scovare quella pepita che avrebbe rivoluzionato la loro esistenza. I percorsi, per chi ama l’America, sono innumerevoli e si richiamano al fascino esercitato dalla storia, anche romanzata, del Nord del continente.
Per questo Gastaldi, tour operator specializzato, propone una serie di viaggi «su misura», pensati in relazione alle esigenze del singolo cliente: non «pacchetti» ma itinerari concepiti «per chi si sposta con lo spirito del viaggiatore piuttosto che del turista», arricchendo i tour con escursioni poco convenzionali, visite gastronomiche, incontri con la cultura e le tradizioni del luogo. Fra i tour di gruppo (per un elenco completo dell’offerta si può consultare il sito www.gastaldi1860.it), uno dei classici è il «Coast to coast»: tredici giorni da un’estremità all’altra del continente, partendo da New York. Oltre alla Grande Mela, si scoprono le bellezze dello Stato di New York, attraverso le montagne Catskill, fino alle mitiche Cascate del Niagara; quindi si prosegue, con una visita al Museo del vetro e alla fabbrica di Steuben, fino a Toronto. Al ritorno, tappa in Pennsylvania (con l’immancabile mercato amish) prima di approdare a Washington, per ammirare i luoghi più famosi della capitale: la Casa Bianca, il monumento a George Washington, il cimitero di Arlington, la Corte suprema, il National Air Museum e lo Space Museum, per gli appassionati di aerei e avventure spaziali. La meta successiva è Los Angeles e, dopo la California, il deserto dell’Arizona, per godere del panorama mozzafiato del Canyon e della Monument Valley, fino allo Utah e ai suoi parchi nazionali, il Bryce Canyon e lo Zion. E, per concludere, una puntata a Las Vegas. Per chi ama muoversi in modo indipendente, Gastaldi propone anche tour in auto, ad esempio nella regione dell’Est, fra New England, Maryland, Virginia e la regione dei Grandi Laghi. Oppure, l’itinerario «Balene e cacciatori di pelli» comprende il «trittico» urbano di Montreal, Quebec e Boston, oltre alla costa del Maine e la baia dell’Hudson. Un’altra opportunità per chi voglia scoprire la parte orientale del continente è il tour «Storia delle capitali»: da Washington ad Ocean City, passando per Baltimora, lo Shenandoah National Park, Charlottesville, Williamsburg e Virginia Beach, fra le valli della Blue Ridge Mountain fino agli Appalachi e all’Atlantico, rivivendo le tappe della storia americana, da Jamestown (sede della prima colonia, nel 1607) fino ai luoghi della guerra di secessione. Chi ama il fascino dell’Ovest può provare a soggiornare in un classico ranch: fra le proposte, Wyoming e Montana, immersi nelle atmosfere magiche delle Montagne Rocciose. Oppure, per un’avventura on the road, si può scegliere un tour con noleggio dell’Harley Davidson, a bordo della quale percorrere le grandi strade d’America, dalla Route 66 fino alle meraviglie naturali dei Parchi nazionali, o con il noleggio del camper (con «Cruise America»), per trascorrere fino a 35 giorni in giro per gli Stati Uniti. Per gli amanti del treno si può viaggiare sul Canadien, dal fascino anni Cinquanta e l’atmosfera retrò, scoprendo Vancouver, Edmonton, Calgary e Jasper. O, per i romantici, «Dolce avventura», immersi nel Canada degli chalet in legno. Infine, il relax è garantito con una visita ai Tropici o nel Pacifico, con crociere e soggiorni fra le Bahamas e le isole Hawaii.