Il «non vedente» sorpassa in auto

Era stato assunto in quota «categoria protetta», quella cioè riservata gli invalidi. Il suo certificato medico attestava la «totale cecità» dell’occhio destro e la «parziale cecità di quello sinistro». Peccato che ogni volta che usciva dall’ufficio, il «quasi cieco» non tornava casa col bastone bianco ma si metteva al volante della sua bella macchina. Quando i poliziotti gli hanno chiesto spiegazioni, lui ha risposto: «Sono andato a Lourdes, ho avuto un miracolo!».