Il «Nonino» a Ledda e Setouchi

Un riconoscimento speciale alle madri argentine di «Plaza de Mayo»

Lo scrittore Gavino Ledda, la cantautrice Giovanna Marini, la scrittrice giapponese Harumi Setouchi e le Madri di Plaza de Mayo sono i vincitori del premio Nonino 2006, giunto quest’anno alla 31ª edizione. La giuria, presieduta da Ermanno Olmi, ha assegnato il premio Nonino Risit d’Aur 2006 a Ledda che - recita la motivazione - trent’anni fa «con immenso coraggio, si liberava da un’atavica schiavitù scrivendo come in uno psicodramma Padre padrone». Il premio Nonino 2006 è stato assegnato a Giovanna Marini, «musicista e compositrice di fama internazionale» e «voce storica del canto popolare italiano» che ha «contribuito, in modo determinante, a salvare e far conoscere nel mondo». A Harumi Setouchi è stato assegnato il premio internazionale Nonino 2006 per avere realizzato «uno dei più sottili insegnamenti buddhisti», quello che «invita ad andare al di là, oltre».
Con l’assegnazione del premio Nonino 2006 «A un Maestro del nostro tempo» alle Madri di Plaza de Mayo, la giuria ha voluto celebrare invece «coloro che per sete di giustizia mettono a repentaglio eroicamente la loro esistenza. Da trent’anni le «pazze» di Plaza de Mayo, con un coraggio che va al di là dell’umano, sfidano l’arroganza e la protervia del potere sfidando nella piazza principale di Buenos Aires con un fazzoletto bianco in testa sui cui è scritto il nome del figlio desaparecido.