Nonna pensionata al minimo arrotondava con i borseggi

A 73 anni, in pensione con la minima, arrotondava borseggiando le massaie nei mercati rionali genovesi. A denunciare la nonnina, già pizzicata in azione due volte un anno fa, è stato un ambulante che si è accorto delle strane manovre della donna. L’uomo, dopo averla vista derubare una donna marocchina di 32 anni col figlioletto in braccio, la scorsa settimana nel mercato rionale di piazza Martinez a San Fruttuoso, si è impresso nella mente i tratti somatici della «ladra pensionata», che subito dopo si era dileguata in mezzo alla folla facendo perdere le proprie tracce. Ma lunedì mattina, mentre il commerciante era intento a servire i clienti nel suo banco di piazza Palermo, ha visto passare l’anziana e l’ha inseguita, chiamando anche il 113 e la vittima del borseggio. La mamma marocchina ha subito riconosciuto la borseggiatrice e questa, per cercare di evitare i guai con la legge, ha ammesso le sue colpe, rifondendo immediatamente la vittima dei quaranta euro che aveva nel portafoglio sottratto, oltre ai dieci euro che la donna aveva speso di taxi per raggiungere piazza Palermo. I poliziotti dopo aver denunciato l’anziana per furto aggravato hanno anche scoperto che era recidiva.
Già due volte era stata pizzicata nel 2009 dalle forze dell’ordine: la prima per un furto in un supermercato, la seconda in un altro mercato rionale.