Nonna truffata da finte amiche

Toc toc. «Buon giorno. Siamo due amiche di Andrea, suo vicino di casa. Avrebbe carta e penna per lasciargli un biglietto?». È l'ultima frontiera delle truffe agli anziani. Dopo i falsi esattori del gas, ecco le false emergenze personali. L’altro ieri pomeriggio, una 72enne abitante in via Costantino Baroni, ha lasciato entrare in casa le due sconosciute, italiane. Soltanto a sera si è accorta del raggiro, quando ha notato il portafogli vuoto (conteneva 150 euro) e la scomparsa di alcuni preziosi, tra cui un orologio, un paio di orecchini antichi, un bracciale, una catenina, tre anelli e una spilla.