Nonostante i dubbi Napolitano firmerà

Napoli. Firmerà. Non gli piace, perché a suo giudizio il lodo Alfano non contiene novità sostanziali, mentre lui si aspettava qualcosa di più. Non lo convince, perché accoglie «solo parzialmente» le obiezioni della Consulta e dell'opposizione. Ma Giorgio Napolitano l'autorizzazione a presentare alle Camere lo scudo giudiziario per le alte cariche la firmerà comunque: il testo del governo non presenta infatti evidenti profili di incostituzionalità. E poi, nonostante la difficoltà del momento, il presidente continuerà a provare a disinnescare lo scontro tra politica e magistratura, cercando «un punto di equilibrio attraverso il dialogo e il confronto». Certo, il passo avanti che ha compiuto la maggioranza ritoccando il lodo è considerato troppo timido per riuscire a rasserenare il clima, avvelenato ancora di più dalle ultime intercettazioni. Ma la mediazione del Colle continua.