Nordio, il procuratore equilibrista

Per essere un amministratore della giustizia, ha dimostrato di avere una capacità di giudizio salomonica; unita alla prudenza di un vecchio dc. Il procuratore aggiunto di Venezia Carlo Nordio (nella foto), 62 anni, l’uomo che tra il ’92 e il ’99 indagò sui finanziamenti delle Coop rosse al Pci-Pds, decide di non schierarsi nella contesa che agita le acque della laguna tra Renato Brunetta e Giorgio Orsoni per l’elezione a sindaco di Venezia. «Da trevigiano che lavora da trent’anni a Venezia, credo che non si potessero trovare due candidati altrettanto stimati e prestigiosi - ha dichiarato -. Spero che il vincitore sia in grado di risolvere i problemi di questa stupenda città».