Le norme anticonflitto? Varate dal Polo

La prima legge sul conflitto d’interessi è la numero 215 varata dal governo Berlusconi il 13 luglio 2004 a firma dell’allora ministro della Funzione pubblica Franco Frattini (nella foto).
Contenuti. I titolari delle cariche di governo devono dedicarsi solo alla cura degli interessi pubblici e astenersi dall’adottare provvedimenti (anche collegiali) in situazioni di conflitto di interessi.
Chi riguarda. Presidente del Consiglio, ministri, viceministri, sottosegretari di Stato e commissari straordinari del governo.
Incompatibilità. I titolari di cariche di governo non possono: esercitare compiti di gestione in società aventi fini di lucro o in attività di rilievo imprenditoriale, ricoprire cariche o uffici pubblici diversi dal mandato parlamentare; cariche o uffici in enti di diritto pubblico; impieghi pubblici o privati; attività professionali in materie connesse con la carica di governo.
Conflitto di interessi. Si verifica quando l’atto è adottato o omesso, dal titolare delle cariche di governo in situazioni di incompatibilità.