Norme più severe per chi guida ubriaco

Il decreto legge stabilisce norme molto più severe per chi guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Per l’automobilista ubriaco che è causa di incidenti mortali sono previste pene fino a dieci anni di reclusione, oltre alla confisca del veicolo e al ritiro della patente. Sono comunque raddoppiate le pene previste dal codice penale anche per chi causa un incidente stradale mentre è alla guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche o stupefacenti.
Il guidatore che rifiuta di sottoporsi ai controlli contro droghe e alcol può essere condannato con pene da tre mesi a un anno, oltre al ritiro della patente e alla confisca dell’automobile. Vengono inasprite anche le pene per chi non presta soccorso. Il Senato ha poi aggiunto un’ulteriore novità al codice penale: chi uccide un pubblico ufficiale è punito con l’ergastolo.