Norme sui liquidi: imbarchi rallentati con code e disagi

D’ora in avanti la media dell’attesa per i passeggeri ai controlli è di 30 minuti

Rallentamenti e qualche disagio ma niente sorprese ieri mattina negli aeroporti capitolini, a causa della nuova normativa europea di sicurezza sui liquidi contenuti nei bagagli a mano.
Al «Leonardo da Vinci» di Fiumicino si sono registrate code ai varchi di sicurezza, quantificate in una media di circa 30 minuti, tempi tutto sommato inferiori alle previsioni della vigilia. Non sono mancati i passeggeri, soprattutto in transito, rimasti disorientati e sorpresi di fronte alla novità voluta dall’UE che da ieri, per qualsiasi destinazione, consente di portare con se solo una minima quantità di liquidi, in recipienti ciascuno di capacità non superiore ai 100 millilitri o misura equivalente (100 grammi), che devono essere inseriti in un sacchetto di plastica trasparente da presentare al controllo separatamente dal resto del bagaglio a mano.
Alla fine, in tutta la giornata di ieri, sono state sequestrate circa 300 bottiglie di acqua minerale, 150 di liquore e 200 confezioni di schiuma da barba e profumo fuori misura rispetto a quanto previsto dalla normativa europea». In tutto 650 «pezzi». «Numeri davvero molto piccoli - dicono da Adr - rispetto al normale traffico di passeggeri che oggi è stato di circa 100mila unità».
Pochi problemi neanche agli imbarchi per la Blu-express.com - la compagnia low cost di «Blue Panorama Airlines» che collega Roma Fiumicino con Malpensa, Bari, Vienna, Monaco di Baviera, Grenoble e Nizza, oltre che Bologna con Bari - nel primo giorno di applicazione delle nuove norme Ue in materia di sicurezza aeroportuale.
In particolare, ha reso noto la società, «ai check in i passeggeri si sono presentati in grandissima maggioranza in forte anticipo rispetto all’orario del volo e già in possesso delle informazioni relative al trasporto limitato dei materiali liquidi» tra l’altro già da qualche settimana pubblicate sul sito della compagnia.
«Anche per quanto riguarda le operazioni di imbarco dei voli - ha proseguito la Blu-express.com - non si sono registrati particolari inconvenienti o ritardi nella presentazione dei passeggeri, se non in alcuni momenti della giornata ed in misura estremamente limitata, a causa delle code per i controlli ai varchi di sicurezza».