Northern Rock crolla ancora

I fattori positivi e negativi emersi in questo esordio di settimana hanno condizionato l’andamento dei mercati azionari. A New York hanno pesato le notizie aziendali, cui si è contrapposto, come in Europa, l’ulteriore rialzo del greggio, ad oltre 85 dollari. A Londra invece continua il balletto di Northern Rock, di nuovo in calo di oltre il 20%, mentre si sono rafforzati i petroliferi, anche a Parigi, con Total in crescita del 2,4%, Gaz de France e Suez del 2%. Sulla piazza francese in netto calo Peugeot (meno 3,7%). A Francoforte cede di oltre il 2% Siemens e Deutsche Boerse. A Hong Kong nuovo exploit di Petrochina (più 14%), con la capitalizzazione giunta a 434 miliardi di dollari Usa, al secondo posto nella classifica mondiale, dopo Exxon Mobil.