La Norvegia celebra Ibsen

La Norvegia prepara le celebrazioni per il centenario della morte del suo scrittore e drammaturgo più illustre, Henrik Ibsen (1828-1906). Lo Stato, tramite il ministero della Cultura promuoverà oltre 4mila manifestazioni, la metà delle quali in patria e l’altra metà in 40 Paesi stranieri, tra cui l’Italia. Ibsen, morto ad Oslo il 23 maggio 1906 a 78 anni, è considerato uno dei padri del teatro moderno e uno dei maggiori eredi della tragedia greca antica, grazie alla profonda psicologia e al realismo delle sue opere: Gli spettri, Casa di bambola e Hedda Gabler sono ritenuti i suoi capolavori teatrali. Una medaglia speciale per il centenario di Ibsen è stata consegnata dal ministero della Cultura a grandi attrici che hanno interpretato sulle scene le commedie ibseniane: la norvegese Liv Ullmann, la tedesca Angela Winkler, la francese Isabelle Huppert e le inglesi Glenda Jackson e Claire Bloom.