LA NOSTRA VECCHIA MONETA

Dal 1807 al 2002 la lira (nella foto) è stata la valuta italiana, prima dell’euro. La sua introduzione viene fatta risalire al periodo napoleonico. Le prime emissioni dalle zecche di Milano, Bologna e Venezia si ebbero nel 1807, con monete da 40, 5 e 2 lire. Dopo la fine del Regno d’Italia rimase solo nel Ducato di Parma. Nel 1861, con la riunificazione del Paese sotto i Savoia, torna a essere la moneta nazionale. Nel 1979 entra in vigore il Sistema monetario europeo (Sme) e nasce l’Ecu, a cui partecipa anche l’Italia. Nel 1992 la lira, a causa di forti speculazioni, esce dallo Sme, per rientrarvi quattro anni dopo. Alla fine degli anni Novanta, la svolta e poi l’arrivo dell’euro.