«Nostro figlio è epilettico i flash possono ucciderlo»

Il piccolo Romeo ha 4 anni: da tempo soffre di convulsioni improvvise

Erica Orsini

da Londra

Epilessia. Dopo una lunga serie di corse affannose negli ospedali di mezzo mondo e infinite chiacchiere sulla sua salute, alla fine i giornalisti hanno scoperto la malattia di cui soffre Romeo, il figlioletto di quattro anni dei coniugi Beckham. A dare ufficialmente la notizia è stato ieri il News of the World e a quanto sembra i medici avrebbero appena confermato la diagnosi a Victoria e David Beckham.
Tutta la verità è venuta a galla sabato, quando il bimbo ha avuto una reazione terrorizzata di fronte ai flash dei fotografi che avevano raggiunto sua madre, suo fratello e la sorellina all’aeroporto di Heathrow, appena scesi dall’aereo da Madrid dove si erano recati per veder giocare il padre David. Una reazione insolita per un bimbo nato con le telecamere puntate addosso. All’inizio Romeo si è coperto gli occhi, mentre la madre ha spinto il passeggino sempre più velocemente fino all’uscita, dove una macchina attendeva la famiglia. Quando un fotoreporter ha tentato di introdurre la macchina fotografica nell’auto e i flash hanno cominciato a scattare, il piccolo ha iniziato a urlare scalciando disperato. Soltanto allora, l’ex Spice Girl ha ammesso la verità sulle condizioni di salute di Romeo. «Lasciatelo in pace! – ha urlato fuori di sé – è epilettico. I vostri lampi possono ucciderlo! Non potete fotografarlo». Kewin Smith, proprietario dell’agenzia Splash News e autore delle foto «a rischio», ha dichiarato subito che nessuna fotografia poteva essere così importante da mettere a repentaglio la vita di un bimbo. «Ora che sappiamo che Romeo è malato, non autorizzeremo più nessuno dei nostri fotografi a riprenderlo. Mi auguro che le altre agenzie seguano l’esempio».
Le immagini pubblicate da News of the World dove si vede il bimbo mentre si copre la faccina terrorizzato, a detta del tabloid, sono state scattate prima di conoscere la verità e il giornale ha dichiarato di averle diffuse soltanto per indurre i fan a essere più responsabili, soprattutto quando c’è di mezzo il secondogenito della coppia. La famiglia più celebre e fotografata del mondo, ora dovrà proteggersi da quella curiosità che è sempre stata parte della sua vita. I Beckham sono rimasti sconvolti dal giudizio degli specialisti a cui si erano rivolti per capire di che cosa soffrisse il loro bambino. Il piccolo ha avuto numerosi attacchi ed è stato trasportato d’urgenza in ospedale più volte negli ultimi tre anni. All’inizio si era pensato a semplici convulsioni dovute alla febbre alta, episodi che nei bambini piccoli sono abbastanza comuni. Solitamente non portano alcuna conseguenza e si esauriscono spontaneamente quando i bimbi crescono. Dato però che gli attacchi di Romeo si erano ripetuti con una frequenza preoccupante, i medici avevano deciso di sottoporlo all’esame per l’epilessia che ha confermato i loro timori. Ancora non si conosce la gravità della forma che ha colpito il piccolo, ma i genitori sono rimasti devastati dalla notizia. «Il flash dei fotografi può essere fatale in alcuni casi estremamente gravi – ha spiegato la dottoressa Hillary Jones – Accade molto di rado, ma è comprensibile che i genitori non vogliano sottoporlo a questo tipo di stress. I fan e i reporter dovrebbero fare molta attenzione». In questi momenti di angoscia Victoria e David sembrano aver tratto molto sostegno da uno dei loro migliori amici, il cantante Elton John che è anche il padrino di Romeo e ha sofferto a lungo della stessa patologia. «Elton è stato una roccia per i Beckham – ha raccontato un amico – ha spiegato loro come la malattia l’aveva colpito e come affrontare la situazione».