«Nostro l’attacco contro gli italiani»

«Distruzione di un veicolo del Provincial reconstruction team nell’esplosione di una mina nella provincia di Herat». È questo il titolo del comunicato con il quale i talebani hanno rivendicato l’attacco nel quale sono rimasti feriti lievemente due militari italiani. La rivendicazione è stata diffusa sui siti Internet islamici all’interno di un bollettino che riporta le ultime attività militari svolte dai guerriglieri islamici in Afghanistan. «I mujaheddin dell’emirato islamico hanno fatto esplodere - si legge nella nota firmata dal portavoce talebano Muhammad Yusuf -, attraverso una mina piazzata nel terreno e comandata a distanza, un’auto del Provincial reconstruction team nella provincia di Herat». Nel comunicato si sostiene che i soldati stranieri a bordo del veicolo sono morti sul colpo. In realtà i due militari italiani che erano all’interno del mezzo sono rimasti lievemente feriti e sono stati prontamente soccorsi per essere poi portati in una struttura sanitaria di Herat. Il convoglio colpito dall’attentato si trovava sulla strada che collega la città di Herat con l’aeroporto, dove ha sede il quartier generale della Regione Ovest della forza multinazionale Isaf.