Le note di Vivaldi nell’Abbazia di San Fruttuoso

Sabato sera nuovo appuntamento con il ciclo di concerti del Fai: alle 21.25 nel chiostro dell’Abbazia il gruppo «Camerata Mistà»

La musica del compositore Antonio Vivaldi, interpretata dagli strumentisti del gruppo «Camerata Mistà», risuonerà sabato sera nel chiostro dell’Abbazia di San Fruottuoso di Camogli, per la quindicesima edizione del ciclo di concerti organizzati dal Fondo per l’Ambiente Italiano (Fai), dall’associazione culturale Echi di Liguria, dalla Regione e dal Comune di Camogli. La manifestazione vede « Il Giornale» come media partner.
Il programma della serata di sabato prevede l’esecuzione, a partire dalle ore 21.15, della seconda parte dei concerti (dal numero 7 al numero 12) dell’Estro Armonico di Vivaldi, che verranno interpretati con strumenti barocchi (la prima parte del ciclo dei concerti vivaldiani era già stata presentata nell’ambito dei concerti del Borgo dei Fieschi, a San Salvatore di Cogorno, alla fine del mese di luglio). Nell’intervallo del concerto, il pubblico avrà anche la possibilità di visitare l’abbazia.
Ad esibirsi saranno i componenti del gruppo «Camerata Mistà», progetto nato con il preciso intento di consolidare e ampliare le esperienze artistiche collegate con l’omonimo festival. Ai violini, Glauco Bertagnin, Maurizio Cadossi, Marco Medicato e Pietro Juvarra; alla viola, Mattia Sismonda; al violoncello, Marco Allocco; al basso, Roberto Panetta; al clavicembalo, Gianmaria Bonino.
Tutti gli strumentisti che fanno parte del gruppo vantano una consolidata esperienza in campo nazionale e internazionale, e condividono la volontà di studiare e approfondire repertori che spaziano dal Barocco al Classico. Per la loro duttilità musicale, hanno lavorato con artisti di fama internazionale, a partire da Maxence Larrieu (direttore artistico dei concerti all’abbazia di San Fruttuoso) e hanno partecipato ai più importanti festival di musica da camera italiani ed europei, da quello di Lubiana a quello del Mediterraneo, passando per quello dei Hyères e per quello dell’Emilia Romagna, ottenendo ovunque unanimi e positivi riscontri di critica e pubblico.
L’abbazia è raggiungibile esclusivamente via mare, tramite un servizio di battelli appositamente predisposto per la manifestazione. Da Recco e da Santa Margherita Ligure le partenze sono fissate alle 20.15, da Camogli e da Portofino alle 20.30, da Rapallo alle 20 (il costo del trasporto marittimo non è incluso nel biglietto d’ingresso).
Il prezzo del biglietto per il concerto di sabato è di 21 euro per un posto nel chiostro inferiore, di 16 per uno in quello superiore. Sconto di 2 euro per gli aderenti al Fai.
Per informazioni e prenotazioni, si possono chiamare i numeri 0185/772703, 0185/64396, 0185/771066.