È notificato l’«Officiolum» del ’300

È stato notificato l’Officiolum di Francesco da Barberino (1264-1348) del cui ritrovamento dava notizia il 18 gennaio scorso la rivista Filologia e critica. In realtà l’Officiolum - prezioso libro d’ore miniato dei primi anni del Trecento, appartenuto a Francesco da Barberino, amico di Dante - era già ricomparso nel 2003 quando la casa d’aste Christie’s lo mise all’asta a Roma il 5 dicembre. L’Associazione culturale «Francesco e Andrea da Barberino» di Barberino Val d’Elsa si mosse immediatamente per ottenere la notifica della sovrintendenza affinché il prezioso codicetto non prendesse la via dell’estero. Oggi, munito di regolare notifica, è in mano al collezionista italiano che lo acquistò da Christie’s per oltre mezzo milione di euro.