Una nottata svegli per sapere chi ha vinto in Usa

Caro Granzotto, con lei sono arrabbiatissimo. Ha forse perduto la memoria? Le ricordo che il 17 marzo aveva promesso che avrebbe tenuto sotto controllo il comunista Walter Veltroni relativo al conferimento dell’ambito «Premio Patacca». Promessa da marinaio. Ma come, con tutte le stupidate che ci ha raccontato in questi ultimi otto mesi da riempire le pagine di un intero giornale, e che ha fatto andare in sollucchero la signorina Rosy Bindi, lei non si è accorto di nulla. Ma scusi, dove vive, sulla Luna? Per giudicare il Veltroni non c’è alcun bisogno che diventi primo ministro, non lo sarà mai. Questa è una grave mancanza da parte sua, merita una severa punizione. Se entro tre giorni non avrà provveduto alla bisogna, come primo provvedimento nei suoi confronti, non leggerò per sette giorni la sua rubrica. In difetto, parlerò con il Direttore per farla licenziare. Sa, a volte, con le buone maniere, si possono ottenere tante cose.