An: «Per la Notte bianca cartelli anti-prostituzione»

Notte bianca alternativa per Alleanza nazionale. Mentre la città festeggerà la terza edizione dell’evento divisa tra circa 350 eventi, il principale partito d’opposizione in Campidoglio ne approfitterà per tenere alta l’attenzione su uno dei problemi più gravi che affligono la Capitale, quello della prostituzione. L’iniziativa, dal titolo «Quelli che la notte la passano in bianco tutto l’anno», vedrà esponenti e militanti di An posizionare cartelli provocatori nelle zone più degradate della città. «Saranno di due tipi - spiega il consigliere capitolino Luca Malcotti - uno con la scritta “Rallentamenti”, in riferimento ai numerosi incidenti stradali provocati dalle lucciole, e l’altro con “Attenzione schiavitù”. Speriamo che di questo dramma si accorga, tra un concerto di Elton John e una maratona notturna, anche il sindaco Veltroni. Con i 560mila euro stanziati per la Notte bianca si potrebbero tenere in strada per tutta la notte due auto della polizia municipale per l’intero anno».