Notte bianca, in centomila alla discoteca piazza Duomo

Evento clou il maxi concerto di musica italiana gratis per tutti

Chiara Campo

Sport e grande musica, gratis per tutti. Per la Notte Bianca del 24 giugno piazza Duomo ospita un maxiconcerto, italiano al cento per cento. Del resto, un assaggio musicale - e internazionale - della festa che convincerà i milanesi a fare le ore piccole si avrà già la sera prima, il 23 giugno, quando sul palco del Cornetto Free Music Festival saliranno Sting, i Negramaro e i Monopolio di Stato. Ma niente big stranieri nella «Milano live». A scaldare per primi la piazza saranno la giovanissima Irene Fornaciari (figlia di Zucchero), gli Sugarfree e i Rio. Poi sarà la volta di Gianluca Grignani e la coppia inedita dell’estate 2006, Edoardo Bennato e Alex Britti. Dopo mezzanotte, la piazza si trasformerà in una grande discoteca all’aperto, animata da un dj set di livello internazionale. Un «riscaldamento», in attesa di Cesare Cremonini, che salirà sul palco alle due di notte partendo dai vecchi successi dei Lunapop fino ai più recenti. «Esibirmi alle due non mi spaventa - assicura Cremonini -, casomai invidierò un po’ i milanesi che potranno divertirsi e girare tutta la notte tra una serie di eventi straordinari».
Il mega concerto, ricorda l’assessore comunale ai Grandi eventi, Giovanni Bozzetti, «è il clou della festa, nelle passate edizioni ha richiamato da solo in piazza almeno centomila persone, più tutte quelle che sono passate tra una manifestazione e l’altra, sparse per la città. E lo spettacolo (organizzato da Friends & Partner) è a costo zero per il Comune».
Atmosfera balneare invece in largo Beltrami, di fronte al Castello Sforzesco, che si trasformerà in una spiaggia per il torneo «King of the beach»: otto campioni della pallavolo di seria A si contenderanno nella notte del 24 giugno la «corona» di Re, cimentandosi due contro due sui campi di beach volley. Le partite per il titolo di «King della seria A» - a cui sono già stati invitati Alessandro Farina, Andrea Sartoretti, Andrea Giani e Marco Meoni - inizieranno alle ore 18 e andranno avanti non-stop fino all’una di notte. Ma un contorno di eventi collaterali, dal torneo universitario alla partita vip per beneficenza, comincerà già alle 9.30 e si chiuderà quasi trentatré ore dopo, alle 18 di domenica. «Speriamo che manifestazioni come questa siano un impulso per riportare la pallavolo di serie A a Milano - afferma Bozzetti -. È assurdo che una città con questa tradizione sportiva sia rimasta senza una sua squadra di alto livello, il Comune deve impegnarsi per riportarla».