La Notte Bianca costa cara ai romani

Quanto costa ai romani la Notte Bianca? Anzi, la «doppia Notte Bianca» così come voluta da Veltroni & Co.? Qualcuno ha provato a far di conto. Ed ecco le prime sorprese. Decisamente «amare» per le tasche dei contribuenti. Ecco così che Fabrizio Santori, consigliere di An in XVI Municipio, ha scovato una tra le tante «stranezze». Il nome della kermesse è «Scendi al cinema, il grande schermo sotto casa». Nel 2003 per realizzarla il Comune impiegò circa 25mila euro. Oggi, in coincidenza con la Notte Bianca, la spesa è sì sempre la stessa, ma i film in programma e le piazze girate sono la metà. Un’inflazione a dir poco «anomala». «Tutto ciò che la Notte Bianca tocca - dice Marco Marsilio, An in Campidoglio - pare trasformarsi in oro. A spese dei romani».