Una notte bianca dedicata alla lettura

Milano inventa la notte bianca della lettura. Più che una festa del libro, un’autentica festa dei lettori, come tiene a sottolineare l’assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory. Le biblioteche rimarranno aperte anche di sera per radunare gli appassionati di romanzi e di narrativa in gruppi di lettura ad alta voce. Si leggerà ovunque: testi futuristi a bordo dei tram, poesie alle fermate del metrò. Ogni lettura ha il suo luogo giusto: per questo nella sede del tribunale ci si troverà per ripassare la Costituzione. Si comincia venerdì e si prosegue per tutto il fine settimana. In base a un sondaggio condotto da Demoskopea, i milanesi sono un popolo di lettori: risultano in media 16 i libri letti in media in un anno. Il 73 per cento dei mille intervistati dichiara di leggere per più volte in una settimana, soprattutto prima di dormire.