La Notte Bianca fa il bis

A grande richiesta, come gli artisti più importanti, concede il bis. Dopo il successo della scorsa estate, Santa Margherita ripropone la Notte Bianca. Si preparino gli abiti da sera e si tolga dal congelatore la voglia di divertirsi: il piatto che verrà proposto il 4 settembre è ricco, anche più della passata edizione. Il minimo comune denominatore che ha accompagnato l'amministrazione nella scelta degli artisti è l'estro unito alla genovesità. E così il primo incontro ravvicinato di spessore lo si avrà alle 19 con il poeta di fama internazionale Claudio Pozzani in duo con il pianista Fabio Vernizzi. Alle 21 concerto al Porto del cantautore genovese Federico Sirianni. Un'ora più tardi, in Piazza del Sole, la cantante rapallese Maria Pierantoni Giua si esibirà con il chitarrista Armando Corsi. Alla stessa ora, ma in Largo Amendola, altro appuntamento da non perdere con Francesco Cafiso, enfant prodige del jazz internazionale che nel 2009 stregò il presidente americano Barack Obama durante i festeggiamenti in suo onore a Washington Dc. Alle 23 l'evento più atteso: l'esibizione di Giuliano Palma & The Bluebeaters in Piazza Martiri della Libertà. Il programma prevede inoltre due spettacoli richiesti e voluti dal sindaco in persona. Il primo è la band tributo ai Bee Gees che ha fatto innamorare il primo cittadino durante una vacanza in montagna; il secondo è un concerto di arpa celtica che si terrà alle 4.30 a Villa Durazzo. Pare infatti che De Marchi sia rimasto folgorato dai colori e dalla suggestione creati da uno spettacolo tenutosi all'alba in un anfiteatro greco di Taormina. In attesa di scoprire in quanti rimarranno fino alle 6, sembra che il sindaco abbia già dato mandato di sfornare focaccia e brioche in quantità. L'ottimismo non manca.