«Notte bianca» a San Siro Migliaia a caccia di goal

Nino non aver paura di tirare un calcio di rigore... In fin dei conti non è da questi particolari che si giudica un giocatore e allora oggi, passerella un po' speciale alla Scala del calcio. La «notte bianca» dedicata a San Siro, patrono di quella Milano con la testa nel pallone, apre le porte dello stadio a grandi e piccini. Donne e uomini. Tutti. Chi lo vorrà potrà insinuarsi nelle viscere dell'impianto più titolato del mondo e scoprirne i segreti. Si potrà mettere il naso negli spogliatoi. Visitare la sala stampa. Fare un giro al museo. Percorrere quel corridoio che i grandi del passato e del presente - da Mazzola a Rivera, da Matthaeus a Van Basten, da Zanetti a Maldini - hanno attraversato prima di imprese straordinarie. Nino potrà insomma uscire dal tunnel e trovarsi in mezzo al «catino». Calpestarne le famigerate zolle. E perfino provare a tirare un calcio di rigore. Consapevole che anche i big più pig hanno sbagliato e che, come cantava De Gregori, «non è da questi particolari che si giudica un giocatore».
Ogni Nino che c'è in noi potrà sbizzarrirsi e farsi ritrarre nelle foto di rito sul dischetto del Meazza. Lo stadio è aperto dalle 10 all'una di notte. I biglietti si possono acquistare online sul sito www.sansiro.net con uno sconto del 10% in aggiunta a quello del 20% riservato alle famiglie, cui l'iniziativa guarda con una speciale benevolenza. Per facilitare l'afflusso dei visitatori, i parcheggi saranno aperti senza limitazione di orario al prezzo simbolico di due euro, le biglietterie del lato Ovest sono in funzione dalle 9 e l'entrata avviene dall'ingresso 8, in corrispondenza della Tribuna rossa.
Il pallone che Nino cercherà di buttare in fondo al sacco e acquistabile nei diversi punti vendita dei prodotti «Milano San Siro» è una preview di quello che sarà proposto ai visitatori di Expo il prossimo anno. Con indosso la maglietta con i colori del cuore, Nino sceglierà anche in quale porta calciare, ricordando che sulla curva Nord è solitamente assiepata la torcida nerazzurra e la Sud è invece patria rossonera.
Per rendere più familiare il Museo & Tour sarà presente anche un gazebo all'interno dell'area bimbi. Qui saranno allestiti giochi per i più piccini oltre a piccoli accorgimenti. Zaini porta-baby e soft room con sdraietta per allattare, fasciatoi, alzasedia, scalda-pappe e quanto può servire a una neomamma o ai papà al debutto. In ogni campo.
Moltissime le iniziative dentro e fuori dallo stadio. Al Meazza approda oggi per la prima volta la raccolta differenziata dei rifiuti, mentre saranno create isole ecologiche con la dimostrazione di sport ancora poco in uso a casa nostra. Baseball, cricket e skating sono tra questi. Importante sottolineare infine che la notte bianca di San Siro si annuncia come molto coinvolgente per tutti e niente affatto discriminante. Adulti e bambini con percentuali di disabilità potranno anch'essi provare l'emozione di tirare un rigore. Perché non è da questi particolari che si giudica un giocatore. Vero Nino...