Notte in canoa, viene ripescato a Finale

Ha vagato tutta la notte a bordo di una canoa ed è stato «ripescato ieri» a sette miglia dalla costa di Finale Ligure. A perdersi in mare è stato un cittadino americano nato e residente in Arizona (Usa) e ha 27 anni, salvato dalla solerzia dei bagnanti che avevano dato l’allarme dopo che non lo avevano visto rientrare sulla spiaggia.
L' uomo, che si era allontanato due giorni fa a bordo di una canoa gonfiabile, non aveva con sè documenti ma il suo nome, riferito da lui stesso a carabinieri e capitaneria, e la sua presenza in Italia è stata confermata alla Compamare dall' ambasciata americana di Roma. Le ricerche del ragazzo in canoa erano scattate dopo le 20 quando alcuni turisti, che l' avevano visto entrare in mare e non tornare più, hanno avvisato la Capitaneria di porto. Per tutta la notte le motovedette di Compamare e dei carabinieri l' hanno cercato, tenendo conto delle forti correnti, mentre a terra squadre miste hanno perlustrato la scogliera.
Ieri, poco dopo le 6,30 è stato chiesto l' ausilio dell' elicottero dei carabinieri che si è levato in volo e ha avvistato la canoa gonfiabile con il ragazzo a bordo a sette miglia sud - sud est.
Subito è partita la motovedetta per il recupero, assistita da una imbarcazione dei carabinieri. Il ragazzo aveva imbarcato sulla canoa gonfiabile un libro, un paio di pinne e una bottiglia d' olio.
Certamente non l’indispensabile per trascorrere un’altra giornata in mezzo al mare e in balia delle onde di Finale Ligure.