La notte di Halloween alla tedesca tra Europa-Park, Friburgo e Foresta Nera

Dolcetto o scherzetto? Zucche e magie per la notte più spettrale dell'anno, Halloween. La festa popolare di origine pre-cristiana viene celebrata la vigilia della festa di Tutti i Santi, all hallows Eve da cui deriva proprio il nome Halloween. Per l'occasione, l'Europa Park, il parco per il tempo libero più grande della Germania, dal 29 ottobre al 7 novembre, dalle 9 alle 18 proporrà il grande festival di Halloween. L'enorme parco giochi si presenterà con una veste autunnale e mistica con folletti, streghe, scheletri, fantasmi, oltre 15.000 zucche in ogni forma e colore, 2.000 balle di paglia, 6.000 piante di granoturco, 5.000 crisantemi, alberi rivestiti di ragnatele e un'illuminazione spettrale. Nel quartiere svizzero i piccoli spettri e le streghette realizzeranno il trucco del viso di Halloween e pettinature strampalate. Anche la cucina sarà in tema, infatti, saranno preparate alcune specialità di Halloween come il Vampir-Secco rosso sangue, «zampe di ragno» arrosto con salsa di pomodoro e la pizza di Halloween. Per i più incalliti amanti dell'orrore, ogni sera, dalle 19.30 alle 24, vi saranno Le Terenzi Horror Nights con accesso solo a chi ha compiuto 16 anni, durante le quali di notte gli zombi, i clown killer, vampiri e personaggi prendono il comando del parco con quattro case dell'orrore, tantissime scare zone. Durante il festival vi sarà la partecipazione del cantante svizzero DJ BoBo che presenterà il suo spettacolo «DJ BoBo's Fantasy goes Halloween» (Info: 0049 (0)1805 776688- www.europapark.de.)
In occasione della visita all'Europa-Park vale la pena un soggiorno nella vicina Friburgo «porta della Foresta Nera», città tedesca incuneata tra Francia e Svizzera che, oltre ad essere conosciuta per il Duomo, capolavoro dell'arte gotica in arenaria, vanta una vocazione di «green city» e una reputazione internazionale quale «città del vino». Il centro artistico-culturale propone un pass per i musei dell'Alto Reno, un biglietto che permette di visitare ben 180 musei in tre diverse nazioni (Germania, Francia e Svizzera), tra cui il Museo Agostiniano, l'antico monastero di Friburgo, la Kunsthalle di Basilea, il Musée d'Unterlinden a Colmar (www.museumspass.com). Non solo arte e cultura ma anche tanta natura: l'Alta Foresta Nera, una distesa di verde con boschi di abeti, valli e prati verdi punteggiati dal blu intenso dei laghi di montagna, è uno dei paesaggi più belli e incontaminati della Germania.