È una notte mondiale

Era ora, finalmente ci siamo. Questa sera alle 20 Berlino ospita l’attesissima finale dei mondiali di calcio tra Italia e Francia. Un epilogo che in pochi avrebbero previsto e per questo ancor più allettante. Di puro cardiopalma si tratta, da vivere possibilmente in compagnia. In città non si parla d’altro: della possibile, eventuale festa e dei megaschermi sparsi un po’ ovunque per ritrovarsi tutti insieme con la bandiera per tifare per gli azzurri. E tra tutti gli schermi, quelli attrezzati al Circo Massimo attendono la gran parte dei tifosi.
Ma sarà una domenica speciale anche per i nostri uomini politici che hanno fatto sapere i loro programmi «mondiali». Si va dal sindaco Walter Veltroni con le sue accortezze scaramantiche a quelli che, come l’ex ministro Gianni Alemanno, gusteranno la partita «in trasferta» dalla loro casa al mare, in questo caso a Santa Marinella. Chiudiamo con quei pochi che invece la partita non la guarderanno. In molti opteranno per la classica seratina con Dvd. Immaginiamo che per una volta la scelta sarà illimitata.