Una notte al museo inseguendo i suoni del mondo

Sabato prossimo i musei e le pinacoteche della Capitale diventeranno un unico grande palcoscenico per la musica dal vivo. I musei interessati dall'evento, organizzato da Zètema Progetto Cultura, durante il periodo dei concerti rimarranno visitabili gratuitamente

La notte di sabato 28 novembre, Roma diventerà un grande palcoscenico per la musica dal vivo grazie a «Musei in musica». La manifestazione è promossa dal Comune di Roma, Sovraintendenza ai Beni Culturali e Assessorato alle Politiche Educative Scolastiche della Famiglia e della Gioventù, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dall'AAMS - Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato, in collaborazione con le Banche Tesoriere del Comune di Roma (BNL Gruppo BNP Paribas, Unicredit Banca di Roma e Monte dei Paschi di Siena) e con il contributo della Camera di Commercio di Roma, di ACEA Spa, del Gruppo Imprese Matteoni e di Replay.
L'organizzazione è curata da Zètema Progetto Cultura. Dalle ore 20 alle ore 24 più di 90 appuntamenti di musica e danza animeranno 30 siti culturali della capitale, tra musei, spazi espositivi, università e accademie, oltre ad alcuni luoghi di interesse culturale di Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo.
«Musei in Musica» coinvolge, infatti, tutti i capoluoghi di provincia del Lazio, che parteciperanno alla manifestazione promuovendo eventi nei rispettivi spazi culturali. I musei interessati, inoltre, rimarranno aperti e visitabili gratuitamente fino alle 24. Gli eventi sono tutti a ingresso gratuito. Tra i principali appuntamenti segnaliamo in Campidoglio il concerto del noto pianista Danilo Rea ai Musei Capitolini, e il concerto di Musiche di Astor Piazzolla nella Sala della Protomoteca con Martin Weber al violino e Lorenzo Macri al piano.