Una notte da Papa nel chiostro

«Una notte da Papa» all’interno del Chiostro dei Canonici del Museo diocesano. Si tratta di un atto unico di Mario Dentone incentrato sulla figura di Ottobono Fieschi, salito al soglio pontificio con il nome di Adriano V che andrà in scena venerdì alle ore 21.30. L’allestimento dell’atto unico su Papa Adriano V costituisce la seconda parte del «Progetto Fieschi» portato avanti dal Teatro dell’Ateneo con il contributo della Fondazione Conservatorio Fieschi di Genova e la Fondazione Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Il lavoro teatrale, che vede la partecipazione del Gruppo artistico teatrale di Moneglia, ripercorre le vicende di Adriano V, eletto Papa dopo un brevissimo conclave, in Laterano a Roma, l’11 luglio 1276, e guidò la chiesa fino al 18 agosto 1276, per soli 38 giorni. Trasferì la sede papale da Roma a Viterbo, si impegnò sempre per la concordia tra le varie confessioni, in particolare la romana e la greca. Incalzò ripetutamente l’imperatore Rodolfo d’Asburgo perché scendesse in Italia a frenmare le mire espansionistiche di Carlo d’Angiò, che pure aveva «liberato» la chiesa dal potente nemico Federico II.
Lo spettacolo sarà replicato presso i sagrati delle chiese di San Salvatore di Cogorno (venerdì 5 agosto), di San Giovanni a Casarza Ligure (domenica 7), Santa Croce a Moneglia (sabato 13) e Santa Sabina a Trigoso (venerdì 26), sempre con inizio alle 21 e a ingresso libero.