Novantenne in gamba Andreotti presiede la maratona di Roma

Con tutti i politici che amano farsi riprendere mentre corrono gagliardi, mentre scalano montagne o si immergono nei mari, hanno scelto uno che con lo sport non sembra avere niente a che fare. Anche se circa la sua capacità di sopportare sforzi e pressioni prolungate nel tempo (magari non nella corsa) nessuno ha mai potuto porre il minimo dubbio. E forse quindi non deve stupire troppo il fatto che Giulio Andreotti sia stato nominato presidente onorario della «Maratona di Roma 2010». «Caro presidente - così il senatore a vita ha risposto all’offerta dell’incarico - ricevo la Sua richiesta e accetto volentieri la presidenza onoraria della Maratona di Roma». Del resto il prossimo anno ricorre il cinquantenario dei Giochi Olimpici di Roma del 1960. E il presidente del comitato organizzatore dell’epoca fu, guarda caso, Giulio Andreotti.