Novantottenne salva dopo 30 ore: «Ho resistito facendo l’uncinetto»

Trovata viva dopo trenta ore a Tempera, piccolo centro vicino a Paganica, Maria D’Antuono, 98 anni (da sinistra, seconda foto in alto), è il simbolo della speranza che si accende tra i soccorritori e tra i parenti che ancora scavano tra le macerie del terremoto alla ricerca di eventuali sopravvissuti. L’anziana è stata portata fuori dalla sua casa crollata alle 8 di mattina e, dopo aver mangiato qualche cracker, lei che è rimasta tra i calcinacci, bloccata nel suo letto, racconta ai microfoni di «Studio Aperto» di non essersi persa d’animo: «Cosa ho fatto tutto questo tempo? Ho lavorato, ho fatto l’uncinetto... Adesso, però, almeno fatemi pettinare!», ha chiosato l’arzilla vecchietta. La ricerca dei superstiti, intanto, continuerà per le prossime 48 ore. Una delle operazioni di soccorso ancora in corso riguarda quattro ragazzi della casa dello studente crollata.