Novartis Aderiscono in 20mila al «Community partnership day»

Il Community Partnership Day, annuale appuntamento Novartis con la solidarietà, ha visto 400 dipendenti del Gruppo in Italia (20mila nel mondo)impegnati in iniziative di solidarietà a favore di chi, per ragioni di salute, sociali o economiche, vive in condizioni di disagio. La società farmaceutica svizzera, presente in 140 Paesi, ha registrato nel 2010 un volume di affari di 50,6 miliardi di dollari. Gli investimenti in ricerca sono stati di 9,1 miliardi di dollari.
«Dopo quindici anni, il Community Partnership Day continua a dimostrare tutta la sua grande vitalità», dichiara Mark Never, country president di Novartis in Italia. «È un'esperienza che sa rinnovarsi costantemente e che coinvolge e motiva i nostri collaboratori. Per Novartis, il Community Partnership Day si conferma un elemento costitutivo della cultura d'azienda. In Italia, ci consente di offrire un ulteriore, responsabile contributo alla crescita del paese, oltre a quello che forniamo quotidianamente con le nostre attività nell'ambito della ricerca e della produzione, a favore dei pazienti e della società nazionale». Le realtà partner di Novartis Italia in occasione del Community Partnership Day 2011 sono otto e operano in contesti diversi, dall'assistenza ai pazienti al sostegno di giovani in situazioni di disagio, dall'accoglienza dei migranti all'orientamento dei detenuti. Il Community Partnership Day coinvolge in attività di volontariato i dipendenti Novartis in 50 diversi Paesi. I collaboratori in ogni paese hanno scelto le attività di volontariato in base alle esigenze locali, in ambito medico, ambientale o sociale.