Novartis aumenta il fatturato L’Italia cresce grazie ai vaccini

Crescita del fatturato a due cifre nel secondo trimestre per Novartis, che sugli utili ha registrato un ritmo di progresso più blando a causa dei costi di integrazione della casa di biotecnologie Chiron, formalmente entrata nei dati di bilancio del colosso farmaceutico elvetico a partire dal 20 aprile. Tra aprile e giugno Novartis ha realizzato un utile da 1,71 miliardi di dollari, il 4% in più rispetto al risultato di un anno prima, su ricavi che invece mettevano a segno un +18% a 9,2 miliardi di dollari. L’integrazione di Chiron peserà per 400 milioni di dollari sull’intero esercizio, su cui Novartis ha comunque confermato la previsione di un utile da record. Il fatturato di Novartis Italia si è attestato a 601 milioni di euro nei primi 6 mesi dell’anno, con una crescita del 9% rispetto alla prima metà del 2005. Al positivo andamento della divisione farmaceutici si aggiunge il risultato ottenuto dei farmaci generici (Sandoz), superiore alle previsioni. Un contributo rilevante ai conti del gruppo vengono dal consolidamento dell’attività dei vaccini, acquisite nei primi mesi del 2006.