Nove giorni senza l’ombra del postino

Nove giorni senza vedere un postino.Capita a Genova, ma non in cima a un monte, bensì a cento metri da corso Europa, in via Mendozza, dove i residenti da oltre una settimana non usufruiscono più dei servizi di consegna della corrispondenza. «Sino a tre anni fa e da trent’anni il servizio è sempre andato bene, un servizio dignitoso anche se con qualche ombra accettabile - si sfoga Adriano Garavini, residente in zona, che ha deciso di rivolgersi direttamente alle Poste con una lettera di richiesta di chiarimenti per sciogliere l’arcano -. Da un po’ di tempo è iniziato un periodo nero e con numerosi scompensi. Ma non doveva andare meglio il servizio di Poste Italiane?».
Per il signor Garavini ricevere la posta quotidianamente è importante anche perché avendo un abbonamento a un giornale se il postino non arriva in tempo le notizie, per così dire, scadono: «Non posso mica leggere il quotidiano il giorno dopo, se va bene» dice Garavini che conferma di ricevere la spedizione raramente in tempo utile. «Che me ne faccio del giornale se per ben otto giorni non lo ricevo? - dice -. E con gli avvisi di pagamento che mi arriveranno in ritardo cosa potrò fare?». Al malcapitato cittadino non resta che presentare una denuncia, sperando che l’allarme lanciato alle Poste Italiane a cui ha scritto venga raccolto positivamente. Nel frattempo per le notizie resta il telegiornale. Per le fatture... incrociamo le dita.