Novelli baby partigiano: durante la Resistenza aveva solo undici anni

Quando i valori della Resistenza ce li hai nel Dna, allora tutto è lecito. Anche imbracciare (idealmente) un fucile a 13 anni. Uno vero. E così l’ex sindaco di Torino Diego Novelli, classe 1931 e una vita da militante del Pci (prima all’Unità, poi in Comune fino a Montecitorio e Bruxelles) è stato scelto come nuovo presidente provinciale dell’Anpi di Torino, l’associazione che riunisce i partigiani. Nel suo curriculum da compagno di tutto rispetto c’è anche la militanza partigiana. Quando aveva 11 anni lui stesso ammette di aver avuto un compito: portare la biancheria pulita ai suoi fratelli in montagna, approfittando del fatto che le truppe tedesche, vedendolo tanto giovane, lo lasciassero sempre passare. Il giovane Diego il fronte non sapeva cosa fosse. Anche per questo Novelli ha assicurato che come prima cosa incontrerà gli iscritti. Forse per farsi raccontare quello che non ha mai visto.