Novellino cerca punti nella sfida scacciacrisi Tifosi in «sciopero»

Federico Casabella

Corrado Colombo. Questo nome, che tanto ha fatto discutere dagli infortuni di Bonazzoli e Bazzani in poi, è di nuovo protagonista. Oggi, alle 15, Sampdoria in campo contro il Parma: partita importantissima per i blucerchiati che torneranno ad affidarsi in avanti all'attaccante tanto elogiato da Novellino, quanto discusso dalla critica. Ieri mattina, nella partitella di rifinitura, Colombo sembrava un leone guidando l'attacco blucerchiato nella consueta sfida nord-sud. «Lo abbiamo recuperato, ora tocca a lui - dice Novellino -. In attacco ci manca quel punto di riferimento che possa aiutarci nel gioco offensivo, che non ci costringa sempre a giocare in orizzontale. È l'uomo giusto».
Dare una mossa alla classifica, uscire dal digiuno di punti alla vigilia di Pasqua per far risorgere la Samp da una situazione poco congeniale, questa la missione che si pone il tecnico per la gara di oggi: «Non parliamo di svolte, la Samp non ha bisogno di nessuna svolta - commenta il tecnico -. Parliamo di punti: dobbiamo assolutamente vincere per toglierci da ogni problema di classifica». C’è il timore di un altro risultato negativo: «Non penso ci siano problemi ma non c'è nessuna certezza - commenta il tecnico parlando del pericolo retrocessione -. Dobbiamo fare risultato per toglierci da situazioni che non ci devono competere. Con questo non voglio dire che la squadra si stia esprimendo male, tutt'altro, vedo invece una Sampdoria che gioca bene, che tiene sempre testa all'avversario». Novellino parla di un problema di mentalità e di episodi sfortunati: «C'è mancata la concentrazione su singole situazioni - spiega -. Gli errori non arrivano per la mancanza di un intero reparto ma per l'errore del singolo. Alla squadra manca serenità: è un problema di testa al quale ripareremo». Novellino non si vuole affidare solo alle qualità degli uomini chiave come Volpi e Flachi, ma chiede attenzione da parte di tutti: «Sono ancora convinto della forza di questa squadra, dei singoli come del collettivo». Assente Castellini, in difesa giocherà Sala con Falcone. Nel Parma Corradi unica punta con Morfeo leggermente arretrato, mancheranno Savi, Cardone e Couto.
Intanto i tifosi continuano a mantenere una sorta di distacco dalla squadra. I Fedelissimi 61, il gruppo che guida la parte bassa della gradinata sud, invita tutti i tifosi oggi allo stadio a sostenere la squadra durante la partita e a non fischiare se il gioco espresso fosse deludente. «In caso di vittoria, però - si legge nel comunicato dei Fedelissimi - invitiamo a non chiamare i giocatori sotto la Sud per festeggiarli» in segno di «disappunto nei confronti di un impegno ad onorare la maglia che ultimamente è venuto a mancare».