Novellino: «Senza di me la Samp finiva in serie B»

«Devo dire grazie a Riccardo Garrone che mi ha permesso di guidare la Sampdoria in questi cinque anni», per la prima volta Walter Novellino parla al passato della sua esperienza in blucerchiato ufficializzando di fatto la separazione da Genova. Un divorzio annunciato che si concretizzerà domenica dopo la gara con il Catania ma del quale Novellino ha parlato in una intervista rilasciata alla Rai, nella quale ha ripercorso le sue cinque stagioni alla Sampdoria: «Negli ultimi due anni credo di avere avuto il merito di avere salvato la squadra, senza di me si poteva anche retrocedere - ha detto il tecnico doriano -. Ho un solo grande rimpianto, quello di non avere avuto a disposizione dei giocatori in più a gennaio, utili per centrare un obiettivo importante in questo campionato».
Prima dell'ultimo saluto alla gradinata Sud, Walter Novellino torna ancora sul rapporto con gli Ultras che lo scorso anno si era venato dopo un diverbio in sede: «Chiedo scusa per certi miei atteggiamenti - ha smorzato i toni il tecnico irpino - che sono stati istintivi e conseguenza di problemi personali vissuti in quel periodo». Nessuna certezza sul suo futuro lontano da Genova, «non è escluso che possa rimanere fermo per una stagione», ha dichiarato Novellino. «Merito a Novellino per tutto quello che ha fatto - gli risponde il presidente Riccardo Garrone alla premiazione del torneo Ravano -. Ai tifosi dico di ricordarsi di questi cinque anni quando lo saluteranno». Il presidente ha anche parlato del prossimo allenatore smentendo l'interesse per Lippi, presente alla finale del Ravano: «Nel calcio è tutto possibile ma non lo vedo nel prossimo futuro della Samp». Gli fa eco Beppe Marotta che annuncia: «Il nome del nuovo tecnico lo conosceremo a fine campionato».
Intanto c'è mobilitazione tra i tifosi per la finale del campionato Primavera tra Sampdoria e Inter che si giocherà domani sera alle 20.30 a Bressanone. I blucerchiati, dopo aver superato in semifinale l'Atalanta, saranno seguiti da un nutrito numero di supporter. Pullman per la trasferta saranno organizzati da Ultras Tito e Fedelissimi 1961.