Novellino, è tempo di esperimenti Carrozzieri preferisce l’Arezzo

Gabriele Remaggi

Scende di nuovo in campo oggi, la nuova Sampdoria di Novellino. Contro il Bolzano, formazione che milita nel campionato di serie D, e che pochi giorni fa ha sfidato l’Inter perdendo 3-0. Era un’Inter dimezzata, visto che ce n’era un’altra parte a giocare il trofeo Tim con Milan e Juventus, ma pur sempre un avversario importante. Sarà dunque un impegno un po’ più gravoso di quello affrontato contro i Monti Pallidi, e un primo test per verificare a che punto sia lo stato di forma dei giocatori di Novellino. Un primo test, inoltre, che costerà cinque euro agli spettatori: la Sampdoria ha deciso infatti di far pagare il biglietto di ingresso alle proprie amichevoli a Moena.
Sarà anche un modo per verificare l’ingresso dei nuovi giocatori nei sistemi dell’allenatore blucerchiato, per vedere quanto abbiano assimilato in questi primi dieci giorni di ritiro, quanto si stiano integrando nella nuova formazione. Il più avvantaggiato, da un certo punto di vista, è Zauli, che forma una catena di sinistra con Tonetto già collaudata, visto che i due giocavano assieme nel Ravenna dieci anni fa. Anche se con un po’ di ruggine da togliere, una conoscenza, dunque, che può aiutare l’ex palermitano ad inserirsi nella squadra.
In vista della partita di oggi, però, niente sconti: la marcia di Novellino prosegue a tappe forzate, e anche ieri doppia seduta di allenamento, con la consueta divisione tra parte atletica, curata come di consueto da Ferretto Ferretti, e parte tecnica, cui il tecnico sampdoriano dedica la cura che gli è ormai proverbiale. E la gara con il Bolzano è proprio il test per vedere fino a che punto siano state digerite tutte le direttive impartite finora. Magari sarà anche il momento per vedere qualcosa in più in difesa, visto che gli avversari potrebbero impegnare un po’ di più in questa fase di gioco i blucerchiati. Tutto, dunque, prosegue senza particolari scossoni, secondo il tabellino messo a punto da Novellino e dal suo staff. C’è da recuperare appieno Falcone, e intanto si addestra Sala per inserirlo al centro della difesa a fianco di Castellini (Abate ha un leggero stiramento). Sul mercato si cerca sempre un difensore che possa fare da sostituto a Zenoni, anche se alla bisogna sembra che le intenzioni di Novellino siano quelle di spostare Castellini sulla fascia destra.Il difensore Moris Carrozzieri intanto è stato ceduto in prestito all’Arezzo.