Novità al Colosseo: visitatori incanalati

Le barriere indirizzano i turisti in due file che conducono ai «metal-detector»

Eccole le tanto pubblicizzate transenne antiterrorismo all’entrata del Colosseo: trenta metri di sbarramento che servono unicamente ad incanalare la folla in tre file, due strette e una più larga per i diversamente abili, prima di passare sotto i due metal detector. Insomma, nulla di nuovo o di eclatante. Se non altro le ringhiere eliminano l’accalcamento disordinato che c’era fino a ieri all’ingresso, e i conseguenti litigi per la precedenza. I turisti comunque, hanno valutato positivamente i controlli.Anche se, come racconta un agente Italpol addetto all’ingresso dell’Anfiteatro Flavio, «Molti visitatori non sono contenti di farsi mettere le mani addosso. Per questo ci doteranno presto di scanner manuali». Ma i disagi per i turisti (..)