Novità Geox inaugura a Milano il primo «palazzo che respira»

MilanoIl primo respiro intorno alle ore 20 di ieri sera. Non da un neonato, ma dal primo palazzo che respira, il Breathing Building, voluto da Geox nel cuore di Milano all’angolo tra piazza Duomo e via Torino. La Geox Tower, con i suoi mille metri quadri, è il più grande flagshipstore del brand al mondo e, oltre ad accogliere l’intero universo Geox, dialoga con la città rinnovando l’aspetto di tutta la via. «Questa apertura segna un momento storico per Geox - ha dichiarato il suo presidente e fondatore, Mario Moretti Polegato - non solo perché abbiamo realizzato il più grande negozio del gruppo al mondo, ma anche perché l’intero edificio interpreta ed enfatizza i valori della nostra azienda e della nostra storia». La facciata è stata interamente ricoperta con 734 pannelli microforati in acciaio inox color oro, bronzo e rame, in grado di inclinarsi. Le lamelle sono cesellate in modo da permettere una trasparenza verso l’interno, senza compromettere i riflessi multicolore dei raggi solari. L'effetto è di forte impatto, soprattutto nelle belle giornate di sole: la scacchiera, animata da 82 motori computerizzati indipendenti, è in perenne movimento. Ogni giorno, a un orario ancora da definire, i pannelli “respireranno”, cambiando inclinazione e modificando, di fatto, l'aspetto dell'edificio. Ma non è tutto. Le lastre svolgono infatti un importante compito di climatizzazione e di riduzione dei consumi energetici del palazzo: come una seconda pelle, proteggono gli spazi interni da un'eccessiva penetrazione del caldo e del freddo.