Le novità per lavorare rispettando l’ambiente

Dai maggiori costruttori camion e furgoni con motori già in linea con le future norme anti-inquinamento. Più di 800 espositori

Enrico Artifoni

Si rinnova e approda in un polo fieristico d’eccellenza il Transpotec Logitec. La decima edizione del Salone internazionale delle Tecnologie dei trasporti su strada, dei Servizi intermodali e della Logistica si svolgerà dal 27 al 30 aprile nel nuovissimo quartiere di Fiera Milano. Sei padiglioni saranno dedicati ai veicoli industriali, uno ai commerciali leggeri e un altro ancora all’universo della logistica, dove oltre 200 espositori di cui 40 esteri presenteranno i prodotti e le tecnologie più innovative. In totale gli standisti saranno 800. La decima edizione del Transpotec si annuncia da record anche per la pioggia di novità e anteprime, non solo nazionali, ma anche europee e mondiali. Tra i veicoli industriali tengono banco la nuova gamma Premium, Midlum e Kerax di Renault Trucks e i modelli Daf con motori Euro 4 ed Euro 5. Soddisfano già le più severe normative antinquinamentoattuali e future (Euro 4 entrerà in vigore dal prossimo ottobre, Euro 5 nel 2010) gli autocarri Atego, Axor e Actros di Mercedes, così come i trattori stradali TGA della Man. Modelli inediti e nuovi motori saranno presentati anche da Nissan Truck, Italscania e Volvo Truck. Di notevole interesse l’esposizione dei veicoli commerciali leggeri.
Piaggio tiene alta la bandiera del «made in Italy» con le ultime evoluzioni della gamma dell’Ape e del Porter. Protagonisti sullo stand Volkswagen sono il Crafter, successore dello storico furgone LT, e le nuove versioni del Caddy, tra cui l’EcoFuel che può viaggiare anche a metano. Mercedes lancia lo Sprinter totalmente rinnovato, con una gamma di motori Diesel tutti Euro 4 ed equipaggiamenti di serie come l’Esp o a richiesta come i fari bi-xeno che sono totalmente inediti per la categoria.
Con la stella a tre punte, in passerella anche il Viano e il Vito con il turbodiesel common rail 3.0 V6 (lo stesso che equipaggia le autovetture) e il Vario ristilizzato. Nissan presenta una versione speciale del Cabstar con cassone trilaterale ribaltabile, studiata appositamente per il mercato italiano, e accanto al resto della gamma propone una lussuosa versione bus del Primastar. Un’altra primizia che si potrà vedere in anteprima al Transpotec è la versione Van dell’attuale Opel Astra. Ampia e significativa la partecipazione di Peugeot. Riflettori puntati soprattutto sulla versione commerciale del Ranch, che a dieci anni dal lancio continua a mietere grandi successi. Aggiornato con lievi ritocchi di stile, motori Euro 4, nuovi interni ed equipaggiamenti, il modello sarà proposto sullo stand in tre allestimenti speciali (officina per elettricisti, trasformato frigo e autocarro con cassone ribaltabile). C’è poi un’interessante novità nella gamma: la versione 190 C con motore di 1.4 litri a doppia alimentazione benzina-metano che può circolare liberamente anche nei giorni di blocco del traffico. Altre frecce all’arco di Peugeot sono i furgoni, l’Expert che nasce sullo stesso pianale di Fiat Scudo e il Boxer che condivide la base meccanica con il Fiat Ducato (a Milano la casa torinese sarà assente). Il primo sarà esposto con allestimenti officina per idraulico e coibentato per il trasporto di generi alimentari, il secondo anche nella trasformazione in carro attrezzi.
La gamma dei commerciali sullo stand Peugeot sarà completata dai van derivati dalle autovetture. Hanno solo due posti ma vantano le doti dinamiche dei modelli originali e capacità di carico davvero rilevanti la 206 e la 307 XAD. Si segnalano infine per l’ineguagliabile versatilità le versioni Mix, cioè combinate, della 407 Station e della 807 con allestimenti da vere autovetture e immatricolazione autocarro.