Nozze d’oro con la medicina

Nozze d’oro, ed anche di più, con la Medicina. Le celebrano i medici che hanno raggiunto il cinquantesimo anno di laurea e che saranno festeggiati dai colleghi con la consegna di una targa ricordo. La cerimonia si svolgerà giovedì prossimo alle ore 17.30 a Villa Spinola.- La stima e la riconoscenza del Consiglio dell’Ordine dei medici e di tutti gli iscritti sarà rappresentata anche ai medici che hanno compiuto i sessanta anni di laurea, tra i quali il dottor Edoardo Guglielmino, ex assessore e medico scrittore, e a quelli che hanno ottenuto riconoscimenti scientifici a livello internazionale.
Un riconscimento particolare andrà all’Associazione Gigi Ghiriotti, nella persona del professor Franco Henriquet. Con Henriquet saranno quindi festeggiati il professor Alberto Marmont du Haut Champ, Lorenzo Moretta, Nicola Scopinaro, Luisa Massimo e Jole Baldaro Verde.
Ma andiamo con ordine. Riceveranno la medaglia per i cinquanta anni di laurea i medici Paolo Alitta, Gian Piero Bagliani, Roberto Balestreri, Angelo Battaglia Parodi, Pietro Belardi, Filippo Bellone, Armando Bencini, Gian Piero Boccaccio, Bruno Bogetti, Noemi Boiardi, Loris Bontà, Emilio Giuseppe Borgo, Ermenegilda Canale, Giuseppe Teresio Cordone, Marco De Marini, Adriana Iole De Pietri, Gian Luigi Farina, Franco Frumento, Enrico Gualco, Paolo Guidi, Antonio La Magna, Luciano Leoni, Agostino Magnasco, Giovanni Manca, Umberto Marinari, Angela Carolina Martini, Francesco Melica, Piero Migliardi, Luigi Gaetano Modica, Mauro Monachesi, Giovanni Motta, Maria Rosa Motta, Tim Muller, Giorgio Nanni, Luigi Giuseppe Nebbia, Giovanni Pastine, Alberto Piola, Anna Maria Podestà, Elio Pompilio, Gaetano Quinci, Giuseppe Ravina, Augusto Rivali, Giuseppe Roccatagliata, Roberto Giuseppe Romano, Giovanni Luigi Rossi, Mirella Rossi, Pietro Talenti, Alessandro Tedoldi, Tiziano Tentarelli, Anna Maria Tognoni, Rosario Tomasello, Giuseppe Viotti, Omero Zolezzi.
Festeggeranno infine i sessanta anni di laurea, oltre a Guglielmino, i medici Federico Amoroso, David Bixio, Nicolò Bottino, Alberto Caruso, Francesco Cussotto, Leopoldo Gamberini, Alberto Maria Origone, Armando Parodi e Nadir Spolidoro.