Nozze più care per i non romani

Aumentano le tasse per i matrimoni celebrati in Campidoglio. Nella manovra di bilancio 2009 del Comune, in discussione al consiglio comunale e che dovrebbe essere approvata oggi, è previsto un aumento del costo della celebrazione di matrimoni con rito civile nel week-end. Il rito civile rimarrà gratuito per le coppie di cui almeno uno è residente nel Comune di Roma. Per i non residenti, al contrario, sposarsi in Campidoglio costerà 330 euro dal lunedì al venerdì e 500 euro il sabato e la domenica. La misura non ha solo scatenato le ire della sinistra, secondo cui penalizzerebbe ulteriormente i giovani, ma avrebbe creato un po’ di maretta anche all’interno del Pdl capitolino, dove si fa strada l’ipotesi di un emendamento. Poi la precisazione di Alemanno: «I residenti romani non pagheranno nulla per sposarsi con rito civile. Adesso correggeremo la delibera perché c’è stato un errore, una iniziativa non concordata da parte degli uffici». Inizialmente infatti si era sparsa la voce che anche i romani avrebbero pagato 200 euro nei fine settimana.