Ntv: con «Italobox» addio alla carrozza ristorante

Presentato un accordo commerciale con Eataly per la distribuzione di pasti in scatola sui nuovi treni ad alta velocità. Ricette gustose tutte «slow food». L'ad Sciarrone conferma la partenza del servizio entro fine 2011.

ROMA - Ntv dice addio alla carrozza ristorante. Sui treni della Nuovo trasporto viaggiatori il pranzo sarà servito al posto in una scatola, la Italobox, di ispirazione giapponese, simile alle «bento» giapponesi, i box portapranzo con tutto quello che serve per un menu completo.
I prodotti saranno tutti rigorosamente in stile «slow food» grazie all'accordo siglato dalla nuova compagnia ferroviaria con Eataly, la società di Oscar Farinetti che riunisce un gruppo di piccole aziende e si occupa sia di distribuzione che di ristorazione con 11 ristoranti dei quali 4 a Tokyo e uno a New York.
Gli Agv «Italo» non avranno cucine a bordo né carrozza ristorante e le portate saranno «veloci, servite fredde o se lo si desidera semplicemente riscaldate al momento», ha spiegato l'ad di Ntv Giuseppe Sciarrone.
Il contratto pluriennale con Eataly prevede un obiettivo di 300mila pasti all'anno. I termini commerciali dell'accordo non sono ancora definiti perché il pricing dei vari menu (saranno di tre tipi: il veloce «Tagliere», il vegetariano «Orto» e il più vivace «Gustoso») è ancora in fase di limatura ma, assicura l'ad, «il prezzo sarà significativamente inferiore a quello dei vagoni ristorante». La logistica del catering , invece, dovrebbe essere affidata alla Chef Express del gruppo Cremonini. I viaggiatori avranno la possibilità di prenotare il menu con il biglietto usufruendo di uno sconto o di acquistare direttamente a bordo la Italobox.
Prevista la possibilità di estendere la collaborazione anche al servizio breakfast. Eataly e Ntv «viaggeranno» assieme anche a Roma giacché l'Air Terminal di Stazione Ostiense, dove la società presieduta da Luca Cordero di Montezemolo avrà la sua base capitolina, ospiterà il primo spazio gastronomico della società piemontese nella Capitale.
Intanto Ntv attende fiduciosa la presentazione del nuovo Pir, il prospetto informativo di rete che fissa le condizioni per l'accesso alla rete ferroviaria, e conferma l'avvio dei propri servizi entro fine anno. Sciarrone ha confermato la deadline per l'avvio della sfida di Nuovo Trasporto Viaggiatori a Fs sui binari dell'alta velocità. «La data di partenza è fissata entro fine anno, settimana più settimana meno», ha detto.
«Le prove di omologazione del treno vanno avanti; tutto sta marciando secondo programma», ha aggiunto assicurato l'ad di Ntv.
Secondo Sciarrone, dovrebbe essere presentato a breve il nuovo Pir, la cui prima versione era finita nel mirino degli operatori ferroviari privati perché ritenuta premiante nei confronti delle Ferrovie dello Stato. «Siamo convinti - ha concluso - che prevarrà la logica e ci sarà una risposta adeguata e corretta rispetto alle problematiche emerse».